main page

WEBINAR

LIVE STREAMING

VIRTUAL EVENT

English English Italian Italian

Corte di Cassazione, ordinanza 27939 del 7 dicembre 2020 – Azione revocatoria fallimentare – Revoca dei pagamenti

giammarco-boscaro-zeH-ljawHtg-unsplash

Con riferimento alla disciplina dell’azione revocatoria fallimentare e, in particolare, all’art. 67 comma 3, lett. a), l. fall., non sono revocabili quei pagamenti i quali, pur avvenuti oltre i tempi contrattualmente previsti, siano stati, anche per comportamenti di fatto, eseguiti ed accettati in termini diversi, nell’ambito di plurimi adempimenti con le nuove caratteristiche, evidenziatesi già in epoca anteriore alla dichiarazione di fallimento, i quali, pertanto, non possono più ritenersi pagamenti eseguiti “in ritardo”, ossia inesatti adempimenti, ma divengono esatti adempimenti; l’onere della prova di tale situazione è, ai sensi dell’art. 2697 c.c., in capo all’accipiens.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Quanto reputi interessante questa pubblicazione?

Clicca per votare!

Media preferenze 0 / 5. Conteggio: 0

Nessuna preferenza al momento

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?